IGP papata del Fucino

Medaglia Argento
Amppfoto IGP

Con l’iscrizione della denominazione «Patata del Fucino» nel registro delle denominazioni di origine protette e delle indicazioni geografiche si è avuto il riconoscimento dell’igp Patata del Fucino.

La denominazione designa tuberi maturi della specie Solanum tuberosum ottenuti con tuberi-seme di tutte le varietà di patate iscritte nel catalogo comune delle varietà di piante agricole.

La patata viene raccolta a completa maturazione fisiologica a partire dalla fine di luglio e, se conservata in apposite strutture, può essere disponibile sul mercato fino al mese di maggio successivo alla raccolta mantenendo inalterate le caratteristiche organolettiche.

Le condizioni pedoclimatiche del Fucino incidono direttamente su consistenza, umidità e granulazione delle patate.

Il prodotto si caratterizza, inoltre, per non presentare il difetto dell’annerimento dopo cottura a vapore dovuto alla reazione tra acido clorogenico e ferro con la formazione di composti melaninici poco apprezzati dal consumatore.

Area espositiva: padiglione D5 – stand 009